Guru / ©Copyright 2017

Be soulful

la Storia

1999

Nasce GURU

Matteo Cambi e Gian Maria Montacchini lanciano da Parma una piccola produzione di magliette e felpe. Grazie alle stampe irriverenti e al gusto divertito, nonché al nome suggestivo e ironico dato alla linea, è subito successo. E' nata GURU.

2000

Nasce il simbolo semplice della margherita

Le magliette da uomo GURU, in piena armonia con lo spirito impertinente che le contraddistingue, portano per la prima volta il simbolo semplice della margherita dal tratto stilizzato e quasi infantile che da lì in poi verrà associata indissolubilmente al marchio. 6000 magliette vengono vendute in 15 giorni. E' GURU mania sulle spiagge, nelle discoteche, tra le celebrities di Sport e Televisione.

2001

La collezione si allarga

Dal successo grazie al passaparola, GURU inizia la propria strategia di stabilizzazione dei risultati ottenuti. L'azienda si struttura per poter supportare la domanda di prodotto in continua crescita. La collezione si allarga anche ad altri capi di apparel.

2002

La crescita anche in Europa

Il successo di GURU continua la sua crescita non solo in Italia ma anche in Europa.

2003

nasce GURU GANG

Sulla scia dell'enorme successo di GURU, nasce GURU GANG, la linea di abbigliamento junior del marchio.

2004

Team Renault di Formula 1

Dopo i calciatori arrivano i piloti: Inizia il rapporto di sponsorizzazione tra GURU e il Team Renault di Formula 1.

2005

Il team Renault/GURU vince il titolo mondiale di Formula1

Fernando Alonso vince il titolo mondiale di Formula1 con il Team Renault/GURU. La campagna pubblicitaria GURU per la stagione AI 2005/2006 viene scattata dall'iconico fotografo David La Chapelle.
Lo stile pop di La Chapelle è il complemento perfetto per la visione di technicolor dell'azienda.

2006

La margherita raggiunge una nuova estensione

re a Milano il flagship store GURU in Corso di Porta Ticinese. L'evento di apertura è accompagnato da una performance esclusiva di Le Cirque du Soleil. A Giugno GURU partecipa per la prima volta a Pitti Immagine Uomo. Nello stesso anno, la distribuzione del marchio della margherita raggiunge una nuova estensione arrivando a toccare, oltre all'Italia, anche Francia, Spagna, Portogallo, Grecia, Benelux, Germania, Medio Oriente e Russia. La campagna pubblicitaria per l'AI 2006/2007 è un altro successo firmato La Chapelle. Aprono inoltre i monomarca di Londra, a Carnaby Street e Westfield, Amsterdam, Anversa, Praga, Barcellona sul prestigioso Paseo de Gracia e Siviglia.

2008

Espansione sui mercati asiatici

GURU viene acquistata da Bombay Rayon Fashion Limited. BRFL inizia la strategia di espansione del marchio sui mercati asiatici.

2009

Il primo flagship GURU

Apre a Settembre il primo flagship GURU a Mumbai, uno spazio di 160 metri quadrati, con un progetto curato dal famoso studio di architettura Duccio Grassi Architects.

2010

Nuove aperture in tutto il mondo

Apre a Gennaio lo store di Firenze. A Marzo viene inaugurato il primo punto vendita in Cina, all'interno del mall Gateway a Shanghai. Si tratta del primo di molti punti vendita e corner che verranno aperti nell'area di lì a due anni. Ad Aprile dello stesso anno è la volta di altre due nuove aperture italiane, con l'opening dei negozi di Roma in Via Tuscolana, Palermo e Bari.

2011

GURU – BACK IN TOWN

L'estate inizia con GURU – BACK IN TOWN, una serie di eventi che si svolgono durante tutta la stagione in location disseminate in tutta Italia. A Settembre, GURU festeggia con una sfilata e una settimana di eventi l'anniversario del celebre mall Sogo di Shanghai. A Novembre il primo negozio di GURU a Shanghai riapre, sempre a Gateway, in una location più prestigiosa. La strategia dell'azienda si consolida nella direzione di una continua espansione del marchio attraverso il mercato delle Licenze.

2015

Matteo Cambi autobiografia

Matteo Cambi firma con il Gruppo Mondadori un accordo per la pubblicazione della sua autobiografia che altro non sarà che il racconto della storia della GURU.